Contact us

* Si notifica che all'invio del contatto stai autorizzando al trattamento dei tuoi dati secondo la Legge sulla Privacy 196/03

Contatta F.lli Pietta

F.A.P. Fabbrica Armi 

F.lli PIETTA di Giuseppe & C. srl
Via Mandolossa, 102
25064 - Gussago (BS)
Italy

Fax +39 030 3737100

P.IVA 00274400175

© 2017 by F.A.P. F.lli Pietta srl Proudly created with FiveforWeb.com

  • marketing2377

Con la tecnica dei F.lli Pietta non guarderemo alle incisioni laser su arma allo stesso modo! 1di3

di Dennis Adler


“L'incisione e la decorazione delle armi devono tanto a quel pioniere di fama mondiale e quasi leggendario nella realizzazione di armi da fuoco e nella produzione di massa, quale Samuel Colt. Nessuno ha avuto un più profondo impatto sull'incisione delle armi nell'America del 19esimo secolo.”


R.L. Wilson, autore e storico d’armi


Tutti i pattern usati per le Single Action del 140esimo anniversario sono basati sulle incisioni di Cuno A. Helfricht usate per le armi d’esposizione Colt alla Centennial Exhibition. (Fondina e cintura portacartucce di Legends in Leather)

In America, l’arte dell’incisione su armi raggiunse il suo picco nel 19esimo secolo con l’arte incisoria di mastri come Gustave Young, Louis Daniel Nimschke, e Cuno A. Helfricht. In un momento o in altro, questi lavorarono sia come incisori per Colt, Winchester o Smith & Wesson, sia come incisori di pistole, carabine e fucili da caccia per altri produttori americani di armi. Young e Helfricht erano in principio incisori per Colt, e insieme all’incisore newyorkese L.D. Nimschke, crearono la maggior parte dei pattern d’incisione usati sulle pistole Colt durante l’intero 19esimo secolo.


Non sorprende quindi che quando le riproduzioni delle armi da fuoco del 19esimo secolo divennero popolari a metà del 20esimo secolo, lo stesso avvenne anche all’arte della riproduzione dei loro stili d’incisione.


Incidere il Colt Peacemaker


La maggior parte delle Single Action del periodo sono oggi accurate riproduzioni del Colt Peacemaker ideato da Wm. Mason, introdotto nel 1873. Per ottenere la stessa qualità e lo stesso stile di incisione che caratterizzarono le armi originali del 19esimo secolo, o anche le Colt Single Action di seconda e terza generazione prodotte dal Custom Shop della Colt, bisogna trovare un incisore qualificato come Conrad Anderson (famoso per le Colt in palio come Silver Screen Legend della Happy Trails Children’s Foundation di Roy Rogers and Dale Evans), Andrew Bourbon (che fu apprendista del leggendario A.A White), o Adams & Adams, che realizzarono nel corso degli anni molte armi per il Custom Shop di Colt e molti esemplari unici. Questa comunque è sempre un’opzione costosa.


L’avvento dell’incisione a laser


Qualche tempo fa produttori di armi sia americani che europei (italiani) iniziarono ad abbracciare una nuova tecnologia, l’incisione a laser. L’effetto visivo era in qualche modo simile a quello dato dalla mordentatura, ma in uno stile più simile ai cartigli di vite incisi a mano e alle bordature intorno a castelli, scudi di rinculo e bocche di pistola. Si trattava di un’alternativa reale all’incisione a mano. L’incisione laser, però, a meno che non sia abbellita con oro (come fatto da compagnie quali Baron Technology per America Remembers) manca di profondità, sebbene questa possa produrre alcuni effetti straordinari quando si usano più tonalità d’oro e argento.

Dettagli raffinati sul Single Action da 7-1/2 pollici con incisioni laser profonde e il modello Centennial per il 140esimo anniversario.

Anche la mordentatura è usata oggi per le armi, quindi entrambe le tecniche rimangono alternative accessibili. L’incisione laser tradizionale, comunque, manca di tutte quelle bordature importanti che sono date dall’incisione a mano ottenute con un cesello, che rappresentano la prima e più importante caratteristica che differenzia un’arma incisa a laser e con un prezzo accessibile (con una media di 100$ in più rispetto al costo di un’arma non decorata) dalle armi incise a mano dove il costo può variare in modo indifferenziato da 500 a diverse migliaia di dollari.


Quando l’incisione a mano è fatta su un’arma Colt autentica l’investimento di solito è ripagato con un aumento proporzionale del suo valore o con un valore che è addirittura più alto a seconda dell’incisore. Alcune aziende utilizzano anche l'incisione laser come punto di partenza e dispongono di un incisore che aggiunge successivamente uno sfondo puntinato (punch dot background) per creare maggiore profondità, mentre altri dispongono di un incisore che segue il motivo laser per aggiungere ulteriori dettagli. In alcuni casi la terza generazioni di armi Blackpower di casa Colt fu realizzata in questo modo, come anche la versione commemorativa del modello Custer 1861 Navy. Quell’arma aveva un prezzo al dettaglio di 1.295$.


Continua a seguirci nel prossimo articolo con l'evoluzione dell'incisione laser su arma!