Contact us

* Si notifica che all'invio del contatto stai autorizzando al trattamento dei tuoi dati secondo la Legge sulla Privacy 196/03

Contatta F.lli Pietta

F.A.P. Fabbrica Armi 

F.lli PIETTA di Giuseppe & C. srl
Via Mandolossa, 102
25064 - Gussago (BS)
Italy

Fax +39 030 3737100

P.IVA 00274400175

© 2017 by F.A.P. F.lli Pietta srl Proudly created with FiveforWeb.com

  • marketing2377

Il tributo dei fratelli Pietta all’altro Bat Masterson famoso Eroe dei Western in bianco e nero 2/3

Aggiornato il: mar 4

Di Dennis Adler


Durante il suo mandato a Dodge City, che fu anche sede della Contea e dell’ufficio dello sceriffo della contea di Ford, Bat nominò vice speciali molti dei suoi precedenti soci, quando le situazioni si fecero spinose. La contea di Ford comprendeva 9.500 miglia quadrate, un’ampia porzione del Kansas sud-occidentale; un sacco di territorio in cui i fuorilegge potevano nascondersi facilmente. Al loro inseguimento Bat chiamò a sé Wyatt Earp insieme a suo fratello minore James Masterson e all’amico Bill Tilghman, entrambi vice sceriffi. Ed, l’altro fratello di Bat, era stato nel frattempo nominato City Marshall.

Wyatt Earp, il secondo da sinistra seduto, e Bat Masterson, terza fila in fondo a sinistra, in una foto scattata intorno al 10 giugno 1883 dopo che Masterson, Earp, Charlie Bassett (prima fila a sinistra) e Neal Brown (prima fila a destra) tornarono in città per riportare il loro amico Luke Short (secondo in piedi da sinistra) alla sua posizione di proprietario del Long Branch Saloon. In giugno, la politica di Dodge City si stava disfacendo e la visita dei famosi ex poliziotti riportò presto il senso dell'ordine nella città delle mucche. Nella foto ci sono anche W.F. Petillon (ultima fila all’estrema destra) e W.H. Harris, (ultima fila all'estrema sinistra). La foto è stata conosciuta eufemisticamente come la Commissione per la Pace di Dodge City.

Nella serie TV Bat tenne tutto ciò sotto controllo, gestendo (alla perfezione) criminalità e ordine, che era stato leggermente più difficile negli anni ’70 dell’Ottocento a Dodge City (Kansas). In TV fermò per le strade di Dodge innumerevoli cowboy su tutte le furie, e inseguì assassini, ladri di banche, ladri di bestiame e rapinatori, e come nella realtà, anche il Bat di Gene Barry non uccise mai qualcuno che aveva arrestato.


Molti furono feriti, ma nessuno fu colpito a morte. La sua reputazione di aver ucciso 27 uomini quando ricopriva il ruolo di difensore della legge era una leggenda. Il vero Bat Masterson era stato abbastanza saggio da lasciare che la storia si diffondesse, dal momento che il timore nei confronti della propria arma costituiva un’arma efficace tanto quanto l’arma stessa. Bat uccise solo un uomo durante una sparatoria, Melvin A. King.


Come notato dalle autorità televisive Western Doug Abbott and Ronald Jackson, tra il 1949 e la fine del 20esimo secolo vi furono più di 145 show ambientati nel vecchio West, sul vecchio West (antologie come Dick Powell’s Zane Grey Theater e Death Valley Days), o show modernizzati ma sempre con un cuore Western, come la superba serie TV di oggi Longmire. Bat Masterson è presente in 108 episodi (che per gli standard televisivi di oggi potrebbero essere qualsiasi cosa tra le 8 alle 10 stagioni), ma la serie TV andò in onda solo dall’8 ottobre 1959 al 21 settembre 1961. Bat Masterson, come Wyatt Earp, ma specialmente Masterson era autentico dal momento che visse abbastanza a lungo per scrivere la sua propria storia.


Bat ottiene la sua arma

È una vergogna che una storia tanto documentata come quella di Bat Masterson e le sue scelte in fatto di armi, nessuno che abbia scritto, prodotto o diretto la serie televisiva sia stato in grado fare la scelta appropriata in quanto ad arma e fondina per la riproduzione di Masterson da parte di Gene Barry nella serie TV NBC. Il vero difensore della legge di Dodge City portava modelli Colt da 5-1/2 pollici placcati in nichel e preferiva fondine drop loop con una gola profondamente ripiegata per un’estrazione più rapida. E Masterson indossò sempre la sua fondina a stile incrociato.

La fondina e il cinturone J.S. Collins di Masterson e uno dei suoi otto conosciuti Colt Peacemakers, questo in un insolito modello di incisione non di fabbrica e dotato di impugnature in madreperla. (Pistola e fondina originali della collezione William I. Koch)

Questo fu l’unico elemento che la serie TV riprodusse in modo adeguato. Il Bat Masterson di Gene Barry, vestito a puntino con bastone e bombetta, fu armato - per l’intera durato dello show da 108 episodi - di una Colt con canna da 3-1/2 pollici (a volte 4 pollici) placcata in nichel. E aggiungendo il danno alla beffa, al posto della fantastica Colt con impugnature Eagle in gomma nera, o l’occasionale preferenza di Bat per le impugnature in madreperla, l’arma completamente placcata in nichel della serie TV aveva impugnature in cervo.


Quest’ultime divennero una delle più famose caratteristiche di un’arma eroica durante la grande era del bianco e nero e poi dei film western a colori degli anni ’50 e ’60 del Novecento. Per Masterson e Matt Dillon, uno tra gli altri, il cervo era inequivocabile. La Colt Single Action brunita da 7-1/2 pollici di Matt Dillon e i Peacemaker da 4 pollici placcati in nichel erano effettivamente accompagnati da impugnature in finto cervo Franzite (in plastica stampata) che erano resistenti, poco costose e facili da rimpiazzare se danneggiate.

Le impugnature Franzite erano cave, il che le rendeva leggere e anche facili da rompere se l’arma cadeva rovinosamente. Ma erano poco costose e un paio extra era sempre a portata di mano per essere rimpiazzate dal trovarobe. Ovviamente, le impugnature in cervo non furono veramente usate sui revolver Colt all’epoca di Bat Masterson; erano o in legno di noce, ebano, madreperla, avorio inciso a mano, o per le ultime Colt in gomma dura Eagle e impugnature shield, introdotte nel 1882 e fornite da Colt fino al 1896.


Più precisamente, le serie TV (e i film) western erano semplicemente basate sulla storia e i personaggi erano solo quello, “personaggi”, anche quelli che si basavano su persone reali come Bat Masterson e Wyatt Earp. L’impatto quasi impercettibile di quella meravigliosa invenzione chiamata televisione fu quello per cui molte persone considerarono i western come Vangeli storici (specialmente per show come Life and Legend of Wyatt Earpe Bat Masterson).


Creare un personaggio televisivo memorabile, in particolare per un western, richiedeva tre elementi essenziali, (disporre di un bravo attore a parte): un’arma memorabile, una fondina interessante, e un cappello ancora più interessante. La storia della vera vita di Bat Masterson aveva tutti e tre questi elementi! C' erano quasi.

Gene Barry interpretava l'occasionale inclinazione di Bat per l'abbigliamento da gentiluomo fino all'elsa, e si assicurava che le impugnature in cervo di Colt entrassero sempre nell'inquadratura. Barry era in forma e leggero, proprio come Hugh O'Brian, ed entrambi gli attori si avvalsero di queste abilità nei loro rispettivi ruoli.

Come per la fondina che Gene Barry usò impersonando Bat Masterson, si trattava di un impianto televisivo a rapida estrazione con sopra una croce e indossato su una cintura stretta - insieme alle munizioni difficili da vedere e che scivolavano facilmente - che portava un’altra dozzina di colpi. Bat era bravo con i pugni e il suo bastone, ed era difficile accorgersi di quando ricaricava.


Nella vita reale Masterson portava tantissime munizioni per il Colt Peacemaker e per il suo famoso “Big Fifty”, il fucile Sharps calibro 54 di Masterson che era sempre a portata di mano quando usciva dai confini di Dodge City e si si dirigeva all’inseguimento di un fuorilegge. La vita durante l’Era d’Oro della televisione western in bianco e nero, d’altro canto, era molto meno complicata in 30 minuti [di show].